La Radio nelle Scuole

  • Stampa

Per far conoscere alle  nuove generazioni la Radio , le sezioni di Velletri, Cisterna e Latina in corale accordo, hanno organizzato presso la Scuola secondaria di primo grado "Plinio il Vecchio" di Cisterna  una conferenza sulla storia della Radio.

Il relatore IKØPIB Piero Subiaco, utilizzando una riproduzione degli apparati usati da Marconi nel 1895, ha  entusiamato  gli allievi delle terze classi al punto che essi stessi hanno steso una relazione sulla conferenza.

Vediamo cosa scrivono questi ragazzi:

Alla scoperta della ... Radio

Per saperne di più sull'atmosfera terrestre e le sue proprietà, abbiamo incontrato un gruppo di Radioamatori delle zone di Cisterna, Velletri e Latina che ci hanno parlato delle onde elettromagnetiche e dell'inventore della radio: Guglielmo Marconi, illustre scienziato del secolo scorso.

La storia di questa invenzione è molto interessante. Attraverso filmati d'epoca e rare immagini in bianco e nero, abbiamo visto ed ascoltato la viva voce di Marconi ed il momento in cui, all'inizio del secolo scorso, con un impulso radio, dalla nave Elettra ha permesso l'accensione, a molte migliaia di chilometri di distanza, delle luci della città di Sydney, in Australia.

Con la diffusione della televisione e di altri mezzi che la tecnologia ha creato, tra cui i telefoni cellulari, la radio sembrerebbe superata, ma è solo grazie al suo inventore che tutto il progresso è stato possibile: infatti tutte le comunicazioni oggi avvengono esclusivamente via radio.

Durante la conferenza che si è svolta giovedì 27 ottobre nell'auditorium della nostra scuola, i quattro esperti Radioamatori ci hanno mostrato gli apparati d'epoca ed il loro funzionamento attraverso la trasmissione degli impulsi, da una trasmittente ad un apparecchio ricevente uguale a quello usato da Marconi nel 1895. Inoltre siamo venuti a conoscenza del codice Morse e dell'alfabetico fonetico NATO con cui i radioamatori di tutto il mondo comunicano tra loro: è un insieme di punti e linee che ha suscitato il nostro interesse. Anche noi partendo solo dalla conoscenza di cinque lettere dell'alfabeto Morse, siamo riusciti a decodificarle completamente dopo pochi minuti d'ascolto.

Gli alunni della III B: (anno scolastico 2010-2011)

Federico N.

Giancarlo P.

Riccardo T.

Lorenzo D.

DSC_1642s
DSC_1655s
DSC_1665s
DSC_1668s
1/4 
start stop bwd fwd